Home Servizi Chiamare un’ambulanza

Chiamare un’ambulanza

118
0

Nel momento in cui dovessimo avere un programma uno spostamento da una struttura sanitaria all’altra che riguarda la nostra salute, oppure quella di un nostro familiare e di un parente che soffre di patologie specifiche, e che quindi deve essere continuamente monitorato, ci conviene chiamare un’ambulanza privata in modo da effettuare il percorso in estrema sicurezza.

Dobbiamo considerare che in alcuni casi durante un ricovero anche se ci si trova in una casa di riposo. sarà indispensabile fare delle uscite periodiche per effettuare delle visite specialistiche.

Però può succedere anche che il percorso da fare sia abbastanza lungo: questa è una cosa che potrebbe creare preoccupazione a quel paziente che non sta bene e che ha la legittima paura di non sentirsi bene durante il viaggio.

Non si può però pensare in queste circostanze di poter chiamare un’ambulanza pubblica che risponde al numero del 118, ma che è destinata a quelle persone che hanno bisogno di interventi urgenti: di conseguenza non ha il tempo e le risorse per poter accontentare tutti.

Non dimentichiamo che l’ambulanza ha principalmente due funzioni partendo dallo spostamento di un malato verso una struttura. Però ce n’è anche una più importante e cioè quella di fare da presidio di primo soccorso mobile.

Infatti così come alcune volte sicuramente abbiamo visto, nel momento in cui un’ambulanza arriva in un luogo dell’incidente, ancora prima di trasportare il ferito, dovrà prestare le prime cure, grazie alla presenza di personale specializzato il quale dovrà accertarsi che quelle persone possono essere portate in ospedale.

 In alcuni casi addirittura può capitare che, se nell’ambulanza c’è un chirurgo, quest’ultimo comincerà a fare il lavoro sul paziente mentre è in corso il trasporto: ed ecco perché è stato indispensabile ampliare l’offerta per i pazienti con dei servizi privati come l’ambulanza in cui ci riferiamo oggi, la quale può essere anche prenotata per quelle circostanze che non fanno parte degli interventi di emergenza.

 

Ci sono differenze dal punto di vista della qualità con l’ambulanza pubblica

Questa domanda è legittima soprattutto per quelle persone che non hanno mai sperimentato il servizio. Ma in realtà possono tranquillizzarsi perché la qualità del servizio è uguale perché l’unica differenza tra le due è che quella privata prevede di sostenere i costi di trasporto proprio perché si parla di un qualcosa che non ha a che fare col servizio sanitario nazionale.

In ogni caso, per quanto riguarda l’aspetto economico, per saperne di più è bene prenotare in anticipo il servizio e chiedere un preventivo in modo da non avere sorprese in un secondo momento e potersi preparare.

 Per quanto riguarda i costi bisogna considerare una sorta di tariffa base prevista come costo fisso per quanto riguarda l’uscita dell’ambulanza al suo parcheggio: parliamo di una cifra che di solito non dovrebbe superare le €50. Anche se comunque ogni azienda ha la sua filosofia.

A queste cifre poi dovrà essere aggiunto un extra che ha a che fare con la lunghezza del percorso che viene già prestabilita durante la prenotazione.